4 giornate di squalifica per Neymar: Copa America finita.


Stangata per Neymar che quando incontra la Colombia non ha molta fortuna.
Mondiali finiti per lui nel 2014 dopo l’intervento quantomeno scomposto di Zuniga ai suoi danni (scintille anche nell’ultima partita con Neymar che ha detto “Poi mi chiami per chiedermi scusa, figlio di p….”) e nel 2015 rischia di finire la Coppa America questa volta a causa di una squalifica.

Neymar Zuniga

Sono 4 le giornate inflitte al talento verdeoro ma la Nazionale brasiliana ha già annunciato il ricorso record. Intanto però la squadra di Dunga deve qualificarsi alla prossima fase nel girone più incerto (ad una partita dal termine tutte le squadre sono a 3 punti).


Il Brasile supera la Croazia con l’aiuto del Giappone

Esordio tutt’altro che tranquillo per il Brasile padrone di casa.
La Croazia va in vantaggio dopo 11 minuti con un autogol di Marcelo che devia nella propria porta un cross dei croati.


Il Brasile prova a svegliarsi ma il gioco non convince, e le azioni sono a sprazzi. Riesce comunque a pareggiare con Neymar al 29° con un tiro da fuori che sembra tutt’altro che imparabile ma che supera Pletikosa.

Si chiude il 1° tempo con il risultato di 1-1.

Nella ripresa avviene il fatto che farà discutere molto, l’arbitro Giapponese Nishimura regala un rigore ai brasiliani che lo trasformano con Neymar, poco dopo un gol annullato alla Croazia spezzano le gambe ai biancorossi.

La Croazia spinge e sembra molto più in palla dei brasiliani però nonostante le occasioni sullo scadere del tempo arriva il 3° gol dei brasiliani su contropiede con Oscar.
Anche qui Pletikosa sembra tutt’altro che esente da colpe.Neymar

Finisce 3-1 ma è un risultato bugiardo, un’ottima Croazia e un mediocre Brasile che ne ha di strada da fare se vuole vincere questo Mondiale casalingo.