Pronostici e quote 1° Tappa Tour de France 2015

Inizia il tanto atteso Tour 2015. Col n°1 partirà il nostro Vincenzo Nibali, vincitore dello scorso anno. Come l’anno scorso partirà con la maglia tricolore (in realtà un compromesso tra divisa Astana e maglia tricolore) sperando che porti fortuna.

Pronostici 1° Tappa Tour De France Cronometro Individuale Utrecht

Si parte dall’Olanda quest’anno con una breve crono individuale di 13,8 km. Nessuna difficoltà altimetrica ma molte svolte e l’incognita vento sempre molto importante in terra olandese.
Si corre per la tappa e per la prima maglia gialla.

Vincenzo Nibali pronostici 1° tappa Tour 2015

Favorito n°1 è Tony Martin (1.90@Bwin) fresco vincitore di Crono al Romandia grande specialista delle Crono e vincitore quest’anno al Romandia.

Il favorito n°2 per me però è Tom Dumoulin che clamorosamente non è quotato nè su Bwin nè su Bet365, per lui quota altri (3@Bwin). L’olandese oltre ad avere molta voglia di vincere e indossare la maglia gialla è reduce da due cronometro vinte al Giro di Svizzera.

Dove per ben due volte ha battuto Fabian Cancellara (7.50@Bwin) che si è dovuto accontentare di due podi in patria. Magari vorrà vendicarsi proprio in Olanda nella prima tappa del Tour. L’esperto cronoman sembra però un gradino in basso agli altri due.

E gli italiani? Adriano Malori (13@Bwin) è l’unico che potrebbe impensierire il lotto dei favoriti e potrebbe fare un’ottima crono, difficile vedere altri connazionali nelle prime posizioni.

Tra le sorprese occhio a Mathias Brandle (41@Bet365) reduce da dei buoni piazzamenti al Giro di Svizzera e nei vari prologhi del 2015.

Milan: doppietta da 38 milioni in attacco

Doppio colpo in attacco per il Milan: nella stessa giornata arrivano le ufficialità di Bacca per 30 milioni e Luiz Adriano per 8.
Luiz Adriano è reduce da una buona stagione allo Shakhtar Donetsk dove in 21 partite ha segnato 9 gol (1 su rigore) e fatto 10 assist. Per lui contratto fino al 2020.

doppietta milan

Bacca invece viene dalla Liga dove col Siviglia ha giocato 37 partite e segnato ben 20 gol corredati da 7 assist. 7 gol e 3 assist in Europa League dove ha giocato 15 partite. Per lui l’unico passo dall’indossare la casacca rossonera sono le visite mediche.

L’Argentina asfalta il Paraguay (6-1) e va in finale contro il Cile

Non si direbbe visto il risultato finale (6-1 per l’Argentina), ma ci sono stati momenti in cui la partita sembrava quasi in bilico.
Dopo il 2-0 iniziale della Seleccion (Rojo e Pastore i marcatori) il Paraguay aveva cominciato ad alzare la testa e nel finale del primo tempo aveva accorciato le distanze con un gol del solito Barrios (subentrato per infortunio).

Rojo
Rojo, l’autore del primo gol dell’incontro

Nel 2° tempo il Paraguay è partito tutto in avanti e questo ha fatto segnare il 3° gol all’Argentina in contropiede con Di Maria.
Dopo il 3° gol il Paraguay si è visto a sprazzi e l’Argentina ha cominciato a giocare sul velluto, è arrivata la doppietta di Di Maria dopo una splendida azione personale di Messi e poi i gol di Aguero e Higuain (subentrato pochi minuti prima del gol) a chiudere definitivamente il discorso qualificazione.

Graziato Rojo reo di un fallo da ammonizione e già ammonito. Sarà così disponibile per la Finale contro il Cile.

La Svezia batte il Portogallo ai rigori e diventa Campione d’Europa Under 21

Si sono rincontrate dopo il biscotto costato l’eliminazione all’Italia Svezia e Portogallo nell’Europeo Under 21. Si sono rincontrate in finale le due squadre qualificate nel girone degli Azzurrini.

Una partita giocata meglio dal Portogallo all’inizio e finita con la Svezia vicinissimo alla rete con Guidetti (nonno italiano) bloccato dal miglior portiere del torneo Jose Sa.

Ai rigori però il migliore portiere è Carlgren della Svezia che para due rigori e permette alla nazionale Under 21 guidata da Ericson di trionfare a Praga e portarsi a casa il primo Europeo della storia.

carlgren svezia under 21

Passa l’Argentina ai Rigori. Sbagliano gli italiani, decide Tevez.

Argentina – Colombia stupisce sin dalle formazioni, soprattutto in casa dei Cafeteros: Pekerman orfano di Bacca fa accomodare Falcao in panchina dopo le prestazioni deludenti e schiera Jackson Martinez all’esordio da titolare.

E’ l’Argentina però che attacca con Di Maria e Pastore molto in forma là davanti mentre Messi non ancora al top marcato molto duramente da Mejia che infatti al 22° si ritrova già ammonito per un fallo sulla Pulce.

Ammonizione che fa terminare la partita di Teofilo Gutierrez, l’attaccante contrariato viene sostituito per far entrare un mediano in più per dare una mano all’ammonito Mejia.

Al 26° occasione clamorosa per l’Argentina e sicuramente la parata più bella di questa Copa America: Ospina compie 2 miracoli consecutivi, il secondo su Messi che a botta sicura di testa si fa parare la conclusione dal portiere colombiano.

Partita molto dura che l’arbitro cerca di far giocare ma fioccano cartellini gialli per contrasti molto duri tra le due Nazionali.
Nel finale c’è l’assedio dell’Argentina che però sia per la bravura di Ospina che per un po’ di sfortuna non riesce a segnare. Si arriva 0-0 al 90° e si va ai rigori (non ci sono i supplementari).

Segnano Messi, Garay, Banega e Lavezzi per l’Argentina, sbaglia il laziale Lucas Biglia nei primi 5 rigori.
Per la colombia segnano James Rodriguez, Falcao, Cuadrado e Cardona e sbaglia il doriano Muriel.

Si va ad oltranza e sbagliano tutti tranne Carlitos Tevez che porta l’Argentina in semifinale di Coppa America.

Argentina - Colombia

Bertolacci al Milan per 20 milioni di €. Grande affare per la Roma

Notizia molto fresca quella della cessione di Bertolacci dalla Roma al Milan. Il centrocampista autore di un’ottima stagione con il Genoa che gli ha permesso di arrivare in Nazionale era appena arrivato alla Roma per 8,5 milioni di € dopo la risoluzione della comproprietà con il Genoa.

Bertolacci Milan

La cifra di 20 milioni di € però non sembra un grande affare per i rossoneri. Basti pensare che per meno di quei soldi a Torino è arrivato un Top player come Mandzukic (più vecchio di qualche anno, ma non possiamo mettere i due giocatori neanche a confronto).
La stessa risoluzione della comproprietà indica un valore massimo per il giocatore intorno ai 17 milioni di Euro, ma li vale davvero?

“Pezzone sulla Rubentus” incredibile gaffe di Leggo

Questa mattina i lettori dell’edizione cartacea di Leggo si sono trovati una pagina sportiva un po’ particolare.

CIQU2S8WgAAlFD8

A pagina 17 dell’edizione milanese compariva come titolone centrale “pezzone sulla rubentus”, mentre il titolo della colonna era altre “news succulente sul pallone”.

Il titolo corretto sarebbe stato Il Barca prenota Pogba per il 2016 ma per qualche errore inspiegabile anche per Leggo in tutte le edizioni milanesi è comparso quello goliardico. Tutti i tifosi juventini si sono sentiti punti nel vivo da questa cosa (anche Topolino in passato aveva pubblicato delle vignette con dei tifosi della Rubentus).

Sono arrivate le scuse ufficiali di Leggo, ma il mistero su come sia potuto succedere rimane…

Damiano Tommasi contro il Vaduz in Europa League

Sorteggi di Preliminari molto importanti per una vecchia conoscenza del calcio italiano: Damiano Tommasi infatti tornerà ad indossare gli scarpini da calcio e militerà nella squadra sammarinese La Fiorita.
La squadra si è qualificata per i preliminari di Europa League e Tommasi (ex Roma, ex Nazionale e presidente AIC) scenderà in campo il 2 Luglio contro il Vaduz (capitale del Liechtenstein ma squadra che milita in Serie A Svizzera). Ritorno il 9 Luglio.

damiano tommasi

Un ritorno in campo a 41 anni e una nuova sfida per un calciatore atipico come Tommasi che in questi anni aveva calcato i campi della 2° Categoria.
La Fiorita è arrivata al 3° posto nell’ultimo campionato sammarinese e per questi preliminari ha deciso di fare grandi acquisti, oltre a Tommasi anche Ricchiuti dal Rimini (che ha giocato anche in serie A con il Catania).

3 volte ai preliminari di Europa League non è mai riuscita a segnare una rete, sarà l’anno buono?
Preliminari 2012-2013 contro gli austriaci del Liepajas Metalurg, risultato complessivo 0-6
Preliminari 2013-2014 contro Valletta (Malta), risultato complessivo 0-4
Preliminari 2014-2015 contro gli estoni del Levadia Tallinn, risultato complessivo 0-8.

4 giornate di squalifica per Neymar: Copa America finita.

Stangata per Neymar che quando incontra la Colombia non ha molta fortuna.
Mondiali finiti per lui nel 2014 dopo l’intervento quantomeno scomposto di Zuniga ai suoi danni (scintille anche nell’ultima partita con Neymar che ha detto “Poi mi chiami per chiedermi scusa, figlio di p….”) e nel 2015 rischia di finire la Coppa America questa volta a causa di una squalifica.

Neymar Zuniga

Sono 4 le giornate inflitte al talento verdeoro ma la Nazionale brasiliana ha già annunciato il ricorso record. Intanto però la squadra di Dunga deve qualificarsi alla prossima fase nel girone più incerto (ad una partita dal termine tutte le squadre sono a 3 punti).

Ibra dall’emiro, ma il Milan non c’entra niente

La questione Ibrahimovic sta imperversando sui giornali e sui siti web che parlano di calciomercato.
Gli scatti che lo immortalano dall’emiro proprietario del PSG confermano la sua visita ma qual è il reale motivo?

Ibra Emiro

Esiste veramente la possibilità che lo svedese torni in rossonero?
Per il quotidiano francese Le Parisien è fuori discussione. Ibra non se ne va da Parigi, questa sceneggiata è stata tirata fuori per tirare un po’ su il prezzo in vista del rinnovo (1 anno ancora prima della scadenza del contratto).

D’altronde dietro Zlatana c’è Mino Raiola, un procuratore che difficilmente non otterrà il meglio per il suo assistito e soprattutto per se. Sembra molto strano che Ibra possa andare al Milan e ridursi in maniera considerevole l’ingaggio.

Senza contare che il Milan ha decisamente una sovrabbondanza in attacco (Honda, Cerci, Menez, El Shaarawy, Matri, Niang, Suso, Mastour, Petagna e volendo anche Bonaventura) e sono ingaggi che costano.
Difficile disfarsi dei prestiti ricevuti, sembra più probabile invece l’arrivo di Jackson Martinez che sarebbe comunque un ottimo colpo per il Milan di Mihajlovic che deve al più presto aprire il mercato in uscita.