E’ una Juventus cambiata. Peserà tanto il 4-2 contro la Fiorentina.


Sicuramente da quando è arrivato Conte mai ci saremmo aspettati di vedere la Juventus davanti 2-0 perdere 4-2.

Conte Fiorentina Juve

Quest’anno però la Juventus non è la stessa alla quale ci siamo abituati lo scorso anno. Il cammino in Europa è al limite del disastroso (2 pareggi con Galatasaray e Copenhagen) e in Campionato la Roma sembra molto più in forma.

Ma cos’è cambiato in questa Juve? I giocatori sono più o meno gli stessi dello scorso anno. L’arrivo di Tevez dovrebbe essere un aiuto e l’argentino sta giocando bene.
Tra le partenze Matri e Giaccherini erano 2 riserve.

Pare proprio che i reparti più sicuri stiano scricchiolando: la difesa e il centrocampo.
Buffon oggi colpevole sul 2° gol di Pepito Rossi pare un lontano parente del portiere mondiale 2006. I 3 davanti a lui (Bonucci, Chiellini e Barzagli) non sembrano più così sicuri.

Basti pensare che la Juventus in questo Campionato ha già subito 10 reti contro l’1 della Roma.
Anche il Centrocampo non sembra più fortissimo. Pesano anche le assenze, tra Lichsteiner e Padoin c’è sicuramente un abisso di differenza ma la tenuta di questo centrocampo è lontana dai 90 minuti.


Abate e De Sciglio ko. Milan in allarme sulle fasce

Durante la sessione estiva di Calciomercato tutti o quasi i tifosi milanisti si chiedevano l’utilità di Honda e imprecavano per la mancanza di giocatori importanti in difesa.
Zapata e Mexes non sono quei centrali che ti fanno dimenticare Nesta e Thiago Silva, il ricambio non c’è.

Sulle fasce poi oltre Abate c’è De Sciglio che però è ancora molto giovane, Zaccardo poco utilizzato l’anno scorso e le incognite Constant ed Emanuelson.

De Sciglio infortunato

Qualche pedina avrebbe fatto comodo insomma, soprattutto ora con questa brutta tegola che arriva dall’infermeria milanista. De Sciglio si deve operare, in settimana, probabilmente mercoledì. Seguirà poi il tempo di recupero, difficilmente lo vedremo in campo prima di 30-40 giorni.

Abate in Nazionale ha rimediato una lesione muscolare. Per adesso riposo e fra 8 – 10 giorni ci sarà una valutazione.
Sugli esterni di difesa il Milan non ha molta scelta, anche se Galliani ha messo tra le alternative ad Abate addirittura Poli.
Anche perchè anche Bonera è fuori per infortunio.

Vediamo cosa sarà costretto ad inventarsi Allegri a questo giro.

Milan – Kaka si chiude! Domattina alle 10 l’aereo per Milano

Siamo ormai in dirittura d’arrivo per l’accordo Milan – Kaka con l’incredibile ritorno del Brasiliano in rossonero.
La trattativa è stata molto lunga, complimenti a Galliani che ha saputo prendere a parametro zero un calciatore che lo stesso Milan aveva ceduto al Real per 65 milioni di Euro.

Stessa operazione che fece qualche anno fa con Sheva, anche se l’ucraino al ritorno a Milano non fece grandi numeri.

Secondo le prime indiscrezioni Kaka passerebbe al Milan a costo zero ma ci sarebbero dei bonus nel caso del raggiungimento di alcuni obiettivi ancora top secret.

Kaka Milan si chiude

Per quanto riguarda l’ingaggio il Milan partiva da 4 milioni di euro a stagione, mentre Kaka chiedeva 6 milioni (al Real ne prendeva 10).
L’accordo si è trovato a 4,4. Domani alle 10 l’aereo per Milano e in giornata le visite mediche.

Un talento tutto italiano è sbocciato agli US Open: Camila Giorgi è agli ottavi.

Nella notte italiana che ha tenuto molti telespettatori incollati davanti alle televisioni Camila Giorgi è stata protagonista di un piccolo miracolo.
L’impresa è di quelle che nel Tennis ogni tanto spuntano. La piccola Camila Classe 91 (quasi 92 a dir la verità) n° 136 del Ranking ha battuto Caroline Wozniacki n° 8 ed ex n°1.

Camila Giorgi

Non stiamo parlando di una a caso, stiamo parlando di una che a 20 anni era davanti a tutte nel Ranking Mondiale.

Certo è che oltre ad aver vinto in rimonta la nostra Camila Giorgi ha dimostrato una personalità e dei colpi che poco si adattano al ranking attuale. In molti sperano che con questo match sia nata una nuova stella, una nuova top 10 italiana.
Chissà, cerchiamo di non illuderci, intanto però agli ottavi ci sarà l’ennesimo derby italiano in questo Torneo: Giorgi – Vinci per un posto ai quarti.