Ibra dall’emiro, ma il Milan non c’entra niente


La questione Ibrahimovic sta imperversando sui giornali e sui siti web che parlano di calciomercato.
Gli scatti che lo immortalano dall’emiro proprietario del PSG confermano la sua visita ma qual è il reale motivo?

Ibra Emiro

Esiste veramente la possibilità che lo svedese torni in rossonero?
Per il quotidiano francese Le Parisien è fuori discussione. Ibra non se ne va da Parigi, questa sceneggiata è stata tirata fuori per tirare un po’ su il prezzo in vista del rinnovo (1 anno ancora prima della scadenza del contratto).

D’altronde dietro Zlatana c’è Mino Raiola, un procuratore che difficilmente non otterrà il meglio per il suo assistito e soprattutto per se. Sembra molto strano che Ibra possa andare al Milan e ridursi in maniera considerevole l’ingaggio.

Senza contare che il Milan ha decisamente una sovrabbondanza in attacco (Honda, Cerci, Menez, El Shaarawy, Matri, Niang, Suso, Mastour, Petagna e volendo anche Bonaventura) e sono ingaggi che costano.
Difficile disfarsi dei prestiti ricevuti, sembra più probabile invece l’arrivo di Jackson Martinez che sarebbe comunque un ottimo colpo per il Milan di Mihajlovic che deve al più presto aprire il mercato in uscita.


Colpo di scena a Napoli: è Sarri il nuovo allenatore

Dopo l’addio di Benitez e Bigon è tempo di arrivi in casa Napoli.
Si aspettava Emery che però ha rinnovato con il Siviglia dopo le 2 Europa League vinte consecutivamente.
Si parlava di Spalletti e Prandelli che però non piacevano molto al presidente De Laurentiis e alla fine è arrivato l’accordo con Maurizio Sarri.

Maurizio Sarri Napoli

L’ex allenatore dell’Empoli prenderà 1,5 milioni di Euro a stagione e se fino a qualche giorno fa pareva sicuro il suo trasferimento a Cagliari, oggi è arrivata la notizia completamente diversa. Non allenerà in Serie B ma, anzi, sarà allenatore in Europa League.

Riuscirà Sarri in una piazza importante come Napoli dopo la sua ottima stagione alla guida dell’Empoli?

Chiellini non giocherà la finale contro il Barcellona. Ecco le sue parole

E’ ormai ufficiale: Giorgio Chiellini non giocherà la finale di Champions Lague di domani sera contro il Barcellona.
Questo dovrebbe far giocare la Juventus con la difesa a 4, modulo che è stato comunque utilizzato diverse volte da Allegri quest’anno.

Ecco le parole di Chiellini sulla Finale.
CGubX7hUkAA1TJT

Il Genoa rinuncia al ricorso. La Samp va in Europa

Incredibile epilogo nella vicenda licenza UEFA del Genoa.
Dopo che l’avvocato dei gialloblu non si era presentato alla prima udienza, la società ha deciso di ritirare il ricorso mandando di fatto così i rivali della Sampdoria in Europa League.

sampdoria-genoa-22-febbraio-2015

Manca poco all’annuncio ufficiale dei blucerchiati di Ferrero in Europa, intanto c’è da pensare a chi potrà sostituire il tecnico Mihajlovic che è quasi sicuramente in partenza.
Forse verso il Milan che ancora non ha deciso chi sarà il successore di Inzaghi.

Potrebbe esserci un colpo di scena dopo le parole di Rivera “Berlusconi potrebbe anche rinnovare il contratto a Inzaghi” e il definitivo no di Carlo Ancelotti.

Blatter si è dimesso

Il colpo di scena che non ti aspetti dopo lo scandalo che ha coinvolto la Fifa e le indagini che continuano da parte dell’FBI.

 

Qualche giorno fa lo stesso Sep Blatter era stato riconfermato Presidente della Fifa con la votazione nonostante lo scandalo fosse già scoppiato.
In molti si  erano scagliati contro il presidente (come il Presidente della Uefa Platini) nonostante non fosse coinvolto negli arresti.
Blatter si era difeso dicendo di non sapere niente e che avrebbe agito contro le mele marce.

Ma oggi il colpo di scena, Blatter rieletto da pochi giorni si è dimesso lasciando tutti di stucco.

Come vedere Pescara – Vicenza in diretta Venerdì 29 Maggio

Il Pescara continua a sognare. Dopo la vittoria contro il Perugia per 1-2 al Curi, approda in semifinale con la guida di Oddo contro il Vicenza. La formazione bianco rossa è approdata diretta mente alle semifinali grazie al piazzamento in campionato. I vicentini guidati da Marino, partiti per salvarsi dopo la riammissione in serie B dalla Lega Pro hanno compiuto un vero e proprio miracolo. Ora la prova più importante, i playoff. La gara di andata di stasera ore 18,30 all’Adriatico sarà un crocevia fondamentale. La partita di ritorno è prevista per martedì 2 giugno al Menti. Assenze pesanti per Marino, Oddo invece avrà la rosa praticamente al completo. La gara sarà diretta dall’arbitro Luca Pairetto della sezione di Nichelino, coadiuvato dagli assistenti Stefano Alassio della sezione di Imperia e Stefano Liberti della sezione di Pisa. Il quarto uomo sarà Lorenzo Gori della sezione di Arezzo, mentre gli addizionali saranno Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta e Davide Ghersini della sezione di Genova.

Probabili formazioni

Probabili formazioni. Assenze pesanti nella formazione allenata da Marino. Non ci saranno De Gennaro e Cocco, titolari inamovibili durante la stagione, più Manfredini e Spinazzola. Ancora assente nel Pescara l’infortunato Aresti.

VICENZA (4-4-2) Vigorito; Sampirisi, Brighenti, Camisa, D’Elia; Sbrissa, Moretti, Cinelli, Laverone; Ragusa, Giacomelli. All. Marino.

PESCARA (4-2-3-1): Fiorillo; Zampano, Salamon, Fornasier, Rossi; Torreira, Memushaj; Politano, Melchiorri, Pasquato; Bjarnason. All. Oddo.

ARBITRO: Pairetto.

Quote e pronostico. La vittoria del Pescara è data a 2,10 mentre il pareggio a 3,20. La vittoria esterna del Vicenza è quotata invece a 3,70.

Come vedere Messina – Reggina in diretta Sabato 30 Maggio

Il Derby dello Stretto tra Messina e Reggina, la gara di ritorno del playout di Lega Pro girone C, si preannuncia davvero infuocata. Polverizzati gli 800 tagliandi riservati ai tifosi della Reggina, è possibile che i tifosi amaranto si fionderanno anche su i tagliandi di tribuna. In totale 7000 posti messi a disposizione, 800 al settore ospiti, 2000 alla curva sud del Messina e il resto per la Tribuna centrale. Lo stadio San Filippo alle ore 15 di questo sabato 30 maggio sarà gremito col pubblico delle grandi occasioni, ci si gioca la permanenza tra i professionisti.

Messina - Reggina 30 maggio

Probabili formazioni:

REGGINA (4-4-2): Belardi; Di Lorenzo, Cirillo, Aronica, Benedetti; Armellino, Zibert, Salandria, Maimone; Insigne, Viola. A disp.: Kovacsik, Ungaro, Di Michele, Velardi, Masini, Louzada, Balistreri. All.: Tedesco.

MESSINA (4-4-1-1): Berardi; Altobello, Pepe, Stefani, Benvenga; Ciciretti, Damonte, Nigro, Mancini; Izzillo, Corona. A disp.: Iuliano, Silvestri, Donnarumma, Cane, Rullo, Bonanno, Orlando. All.: Di Costanzo.

ARBITRO: Martinelli.

Quote e pronostico. La vittoria interna del Messina è data a 2,20 mentre il pareggio a 3,10. La vittoria esterna della Reggina è data invece a 3,50.

Dybala alla Juve per 28 Milioni

Si avvicina Paulo Dybala alla Juventus in queste ore che precedono l’attesissimo ritorno della Semifinale di Champions tra Real Madrid e Juventus.

I bianconeri infatti stanno già preparando la stagione prossima che comunque li vedrà lottare sicuramente per Campionato e Champions (oltre che naturalmente per la Coppa Italia). E così via al mercato. Tevez dovrebbe rimanere almeno un altro anno, Pogba chissà ma è in arrivo un rinforzo molto importante nel settore offensivo.

Dybala Juventus

Paulo Dybala, centravanti attualmente al Palermo sarebbe pronto al trasferimento in bianconero per 28 milioni di euro, cifra che potrebbe anche convincere lo scettico Zamparini. Oltre ai soldi 2 contropartite tecniche molto giovani (Goldaniga e Spinazzola o Magnusson).

Operazione da oltre 30 milioni di euro.

1 giornata a Tonelli, 5 a Denis. Le decisioni del giudice sportivo.

Sono arrivate le decisioni del giudice sportivo ed è arrivata la stangata attesa per Denis, fuori 5 giornate. Squalifica anche per Tonelli di una giornata. Ecco tutte le decisioni.

 CALCIATORI   CALCIATORI ESPULSI     SQUALIFICA PER  UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA   DE ANDRADE PINHEIRO Rafael (Hellas Verona): per avere volontariamente colpito il pallone con le mani fuori dalla propria area di rigore, impedendo ad un avversario di andare a rete.     DE ARAUJO Jose Eduardo (Cesena): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete.       CALCIATORI NON ESPULSI   SQUALIFICA PER  UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA     AVELAR Fernando (Cagliari): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione).     BERARDI Domenico (Sassuolo): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Dodicesima sanzione).      BONUCCI Leonardo (Juventus): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione).     COSTA Andrea (Parma): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).     FEDDAL Zouhair (Parma): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).     GAZZI Alessandro Carlo (Torino): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Dodicesima sanzione).     MORAS Evangelos (Hellas Verona): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).     MORETTI Emiliano (Torino): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione).     NUNES JESUS Juan Guilherme (Internazionale): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Dodicesima sanzione).     OBBADI Mounir (Hellas Verona): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).     ONAZI Ogenyi Eddy (Lazio): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).     RANOCCHIA Andrea (Internazionale): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione).
Gara Soc. ATALANTA – Soc. EMPOLI
Il Giudice Sportivo, letta il rapporto dei collaboratori della Procura federale nel quale, tra l’altro, si riferisce che:
a) al termine della gara, nel recinto di giuoco, il calciatore empolese Tonelli rivolgeva al calciatore nero-azzurro Denis l’espressione gravemente intimidatoria “Ti ammazzo a te ed alla tua famiglia”;
b) qualche minuto dopo il rientro negli spogliatoi, il calciatore Denis, insieme ad un compagno di squadra, si portava all’ingresso dello spogliatoio empolese e, non appena il Tonelli si avvicinava, lo colpiva con un violento pugno al volto, con conseguenze lesive;
valutata la particolare gravità di tale violenta condotta, del tutto avulsa dal contesto agonistico; delibera di sanzionare:
– il calciatore TONELLI Lorenzo (Soc. Empoli) con la squalifica per una giornata effettiva di gara; – il calciatore DENIS German (Soc. Atalanta) con la squalifica per cinque giornate effettive di gara

CALCIATORI
CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
DE ANDRADE PINHEIRO Rafael (Hellas Verona): per avere volontariamente colpito il pallone con le mani fuori dalla propria area di rigore, impedendo ad un avversario di andare a rete.

DE ARAUJO Jose Eduardo (Cesena): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete.

CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

AVELAR Fernando (Cagliari): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione).

BERARDI Domenico (Sassuolo): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Dodicesima sanzione).

BONUCCI Leonardo (Juventus): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione).

COSTA Andrea (Parma): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

FEDDAL Zouhair (Parma): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

GAZZI Alessandro Carlo (Torino): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Dodicesima sanzione).

MORAS Evangelos (Hellas Verona): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

MORETTI Emiliano (Torino): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione).

NUNES JESUS Juan Guilherme (Internazionale): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Dodicesima sanzione).

OBBADI Mounir (Hellas Verona): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

ONAZI Ogenyi Eddy (Lazio): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

RANOCCHIA Andrea (Internazionale): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione).